Twitter mi piace molto, chi mi conosce lo sa bene. Mi piace la sua velocità, la possibilità pressoché infinita di ampliare i propri orizzonti, di confrontarsi con persone che hanno i nostri stessi interessi e le nostre stesse passioni. Mi piace la sua versatilità: un...

Il 2014 è stato l’anno in cui i social media strategist, specialist, manager che dir si voglia si sono moltiplicati a dismisura. Gente che nella vita faceva tutt’altro, che improvvisamente ha scoperto il web e l’ha visto come la nuova miniera d’oro, la luce in...

A powerful global conversation has begun. Through the Internet, people are discovering and inventing new ways to share relevant knowledge with blinding speed. As a direct result, markets are getting smarter — and getting smarter faster than most companies. Questo ciò che scriveva il Cluetrain...

E’ ufficialmente cominciata la “guerra” degli spot natalizi in UK. Tutti stavamo aspettando il video di John Lewis, che puntualmente è arrivato, protagonisti il bambino Sam e il pinguino Monty http://youtu.be/iccscUFY860 Ciò che non ci aspettavamo è invece la risposta della catena di supermercati Sainsbury’s:...

Ho scritto qualcosa sull'argomento tanto tempo fa, anche se confesso che non se sapevo molto. Massimiliano Mesenasco invece è un grande esperto in materia, quindi non mi sono lasciata scappare l'occasione per fargli scrivere un guestpost. L'argomento è decisamente interessante e questo modo di utilizzare i social media per...

Lo spunto me l'ha dato questo post, dal titolo provocatorio: “Non è vero che sui social si fa conversazione”. Nel corso delle settimane mi sono chiesta più volte se ciò che avevo letto corrispondesse a verità, anche sulla base della mia esperienza, di ciò che vedo...

Qual è il motivo per cui un video diventa virale? Sex, pets and absurd, scriveva Andrea Natella qualche tempo fa. Sicuramente siamo portati a condividere immagini e video che ci emozionano, che ci fanno ridere, piangere o semplicemente pensare. Se il tutto è arricchito dalla presenza...

Ho sempre considerato la pubblicità progresso, intesa come qualunque tipo di campagna avente l’obiettivo di sensibilizzare su temi sociali, poco efficace. Se è difficile che il messaggio riesca catturare l’attenzione di una curiosa “addetta ai lavori” come me, figuriamoci degli altri, magari perfettamente in target,...