Comunicazione di genere: esempi virtuosi 2014

like-a-girl-always1.jpg

L’anno scorso di questi tempi vi raccontavo di esempi virtuosi di comunicazione di genere, pubblicità che mi avevano positivamente colpito nel 2013. Rieccomi a fare la stessa cosa per l’anno che si è appena concluso. Il primo video che vi propongo è del brand Always (Procter&Gamble), che sta cercando di seguire la strada già intrapresa da tempo dal brand Dove e quindi di realizzare comunicazioni volte ad accrescere l’autostima femminile. In quale momento della vita di una donna la frase “like a girl” (come una ragazza, ndr) assume una connotazione negativa? E chi ha deciso che deve essere così?

https://www.youtube.com/watch?v=XjJQBjWYDTs&feature=youtu.be

Il secondo è di GoldieBlox, un’azienda che sul suo sito si presenta così: “We aim to disrupt the pink aisle and inspire the future generation of female engineers”. In un mondo che propone bambole tutte uguali, dove il messaggio implicito trasferito alle bambine è che essere carine è la cosa più importante, GoldieBlox vuole rompere le regole e offrire modelli diversi. Guardate come:

https://www.youtube.com/watch?v=fLO0eQuc-sQ&feature=youtu.be

Da ultimo ma non ultimo, vi segnalo il video di un’azienda di t-shirt, FCKH8 che affronta temi delicati come il gender pay gap o la violenza sessuale. Sicuramente un po’ volgare nel linguaggio, ma, come dicono giustamente le bambine nel video, dovremmo scandalizzarci molto di più per le disparità di genere che ancora esistono nel mondo, piuttosto che per qualche parolaccia qua e là:

http://youtu.be/XqHYzYn3WZw

Voi cosa ne dite?